10 Recensioni

  1. Elena Prochorov

    La sega dell'uva spina allo stadio del bruco provoca gravi danni ai cespugli di uva spina, mangiando le foglie fino alle vene. Come sbarazzarsi dell '"invasore"?

    risposta
    • OOO "Triste"

      — Per distruggere le larve delle seghe, puoi spruzzarle con una soluzione di carbonato di sodio (100 g per 10 litri di acqua) o cospargerle con cenere di legno, dopodiché perdono muco e muoiono.
      Durante il germogliamento le piante devono essere trattate con una soluzione di Karbofos al 10% (75 g per 10 litri di acqua).
      Immediatamente dopo la fioritura, è efficace spruzzare le piante con un infuso di tabacco, cenere, senape e aggiungere 40 g di sapone a un secchio della composizione. Questo trattamento deve essere effettuato 2-3 volte con un intervallo di 5-6 giorni. È efficace anche l'impollinazione dei cespugli di uva spina all'inizio di giugno con la cenere di legno setacciata sulle foglie bagnate.

      risposta
  2. Anatoly DMITRIEV, regione di Leningrado

    Dopo aver letto la letteratura sul giardino, sono giunto alla conclusione che l'ovaio nel mio giardino è danneggiato da seghe e falene.
    Contro le mosche seghe a maggio e giugno spolvero meli, peri e susini con una miscela di polvere di tabacco, cenere e grassello di tiglio (circa tutto in parti uguali).
    E la polvere di senape è efficace anche contro le falene e le seghe: 10 g di polvere secca vengono versati in 1 litro d'acqua, insistenti per 2 giorni, filtrati, rabboccati con 5 litri di acqua e spruzzati sugli alberi.

    risposta
    • OOO "Triste"

      Sega o falena coccodrillo: imparare a distinguere
      Per capire chi è responsabile del tuo giardino, impara a distinguere tra danno da sega e danno da bruco falena codling della mela da carogna.
      La sega "funziona" solo su giovani ovaie. Nel frutto, mangia completamente tutti i semi e chiude lo sbocco del frutto con escrementi piangenti. E se è aperto, ne esce un liquido marrone e arrugginito con un forte odore sgradevole.
      Nei frutti danneggiati dalla tignola, solo una piccola parte dei semi è stata mangiata, per lo più il parassita mangia la polpa. Dopo se stessa, la falena del coccodrillo di solito lascia le insenature asciutte, sigillandole con escrementi impigliati in ragnatele. Di norma, all'inizio della comparsa delle larve della falena coccodrillo, la sega sta già finendo la sua alimentazione. E tutti i frutti danneggiati da esso hanno il tempo di sgretolarsi.

      risposta
  3. Irina Gurieva, insegna, comp. Li FNTS. Michurina

    A luglio, sono attive varie sottospecie di segalie di frutta su mela, pera, prugna e ciliegi. Le larve danneggiano gravemente i frutti, che si scuriscono e cadono. Nella lotta contro questi parassiti, è importante spruzzare il giardino con insetticida 5 giorni prima della fioritura. Se ti sei perso l'elaborazione, perderai comunque parte del raccolto.
    Per ridurre il numero di salamini:

    raccogliere e bruciare frutta danneggiata;
    Ai primi di luglio, spruzzare le corone con uno dei prodotti biologici (Actofit, Baktofit, Bitoksibatsillin) secondo le istruzioni;
    in autunno, scavare e allentare il terreno nei cerchi degli alberi.

    pililshchik-foto

    risposta
  4. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Per la falena invernale, il freddo è una gioia. Queste falene simili a farfalle cominciano ad essere attive anni più tardi in autunno, quando la temperatura scende a 5-7 °. Inoltre, le uova hanno bisogno di meno temperature per lo sviluppo!

    Perciò le farfalle lasciano una deposizione alla base dei reni della frutta, quasi senza riparo. In primavera, i bruchi lasciano le uova e vengono accettati con appetito per i reni, le foglie.
    Le principali misure di lotta sono all'inizio della primavera: prima dell'apertura dei reni, gli alberi vengono trattati con pesticidi.

    risposta
  5. Elena Golubkina, Ekaterinburg

    Unione di ribes con la menta
    Per il controllo dei parassiti, io uso le piante che non possono tollerare.
    Una volta ho raccolto le fragole e mi sono arrabbiato perché le bacche erano mangiate da lumache e lumache. In autunno mi fu consigliato di piantare il prezzemolo tra i cespugli. In primavera si alzò, diffondendosi intorno a un aroma speziato, e i parassiti iniziarono a scavalcare il mio lato delle bacche.
    Uva spina e ribes sono stati afflitti da una tentredine e una lucciola. In primavera numerose larve di questi ultimi penetravano in fiori di uva spina e ribes. Di conseguenza, le bacche erano deformate o non legate affatto.
    Le larve della sega si nutrivano di polpa di foglie, indebolendo così i cespugli e riducendo il raccolto a nessuno. Durante l'estate sono state rimosse le generazioni di larve di 2-3. Per superare questi parassiti, pianta accanto all'uva spina su cespuglio di pomodoro 3 o menta. Puoi anche piantare tabacco, assenzio o cospargere uvetta e uva spina 1 una volta alla settimana con i decotti di queste piante. Se l'arbusto non è influenzato troppo
    Fortemente, un'alleanza con pomodori e menta aiuterà a spaventare la sega e la lucciola.

    risposta
  6. Irina NOVOKINA, città di Vladimir

    Non solo le mele, ma anche le prugne sono vermi. Se sull'albero sono comparsi frutti rugosi, dai lati curvi con un buco sul lato, e all'interno del frutto, un osso e una parte della carne sono rosicchiati, allora la tua prugna ha visto il tuo albero.
    Le larve della sega ibernano nel terreno, letteralmente a 5-10 cm dalla superficie. In primavera, al momento della fioritura delle prugne, si trasformano in insetti adulti, simili alle piccole mosche. Le femmine depongono le uova in boccioli o fiori. Le larve neonate si nutrono dell'ovaio in via di sviluppo, muovendosi mentre la "bacca" del frutto muore ad altri frutti. Quando una massiccia infezione da questo parassita può uccidere una parte significativa del raccolto.
    La lotta con la sega si basa sulla comprensione del suo ciclo di vita. In autunno è necessario allentare i tronchi d'albero, mentre muoiono le larve e gli altri parassiti svernanti. In primavera, prima che i boccioli si aprano e dopo che i petali volano intorno, vengono spruzzati con dispositivi di protezione chimica.
    È inoltre possibile utilizzare una forte infusione di ceneri di legno (3 kg per secchio d'acqua 10-litro, insistono due giorni). Ma durante il processo di fioritura l'albero non può essere, altrimenti gli insetti impollinatori possono morire. Le ovaie con segni di sconfitta devono essere rimosse manualmente o raccolte dai caduti e bruciate immediatamente.

    risposta
  7. Valentina POPOVA

    Molti e spesso scrivono su come affrontare gli afidi, ma tutti i modi sono un po 'artistici. Affronto questo compito molto semplicemente. E, noto, senza alcuna chimica.
    Io porto e innaffio la piantagione con acqua molto fredda dal pozzo dove ho installato una pompa. L'unica cosa con il cavolo è un po 'armeggiare: lo strofino con le dita dritto sotto l'acqua. Questo è tutto. Ho persino innaffiato le rose così tanto e non ho ancora visto nessun parassita. Ma, ripeto, l'acqua deve essere molto fredda, altrimenti non funzionerà.
    Ma se i bruchi iniziano sullo stesso cavolo, allora agisco in modo diverso, in 5 litro di acqua ne allevo 1 cucchiaio. l Essenza di aceto al 70% e con questa soluzione con una semplice scopa ne spruzzo i letti. E i parassiti muoiono quasi all'istante! E un altro suggerimento per tutti i giardinieri: come affrontare una farfalla bianca che danneggia gli alberi del giardino. Qui il primo soccorso è la cenere normale. Prendo una manciata e mi sciolgo in un secchio d'acqua. Quindi filtro e spruzzo i miei "pazienti" verdi. In un'ora non troverai nemmeno una farfalla nel giardino e che gli alberi diventeranno sporchi non è un problema: presto essi stessi saranno lavati via dalla fuliggine.

    risposta
  8. Veniamin Anatolievich NOSENKOV, Regione di Rostov, Belaya Kalitva

    Quest'anno siamo stati letteralmente torturati dagli afidi. Le prugne, il ribes rosso e le rose sono state particolarmente colpite. In effetti, un agente ha aiutato, per cui era necessaria la buccia essiccata di mandarini e arance. Ma dove li porterai in estate ?!
    Pertanto, al fine di non confondere un disastro, la prossima estate, ha deciso in inverno di non buttare fuori la scorza, ma di asciugare, preparando così un "stock strategico" contro gli afidi. Ti consigliamo anche, cari lettori, di non gettare la pelle degli agrumi.
    E la ricetta per preparare il rimedio contro questi parassiti microscopici è: una lattina da mezzo litro di croste schiacciate secche
    ammollo per una notte 1 L di acqua, poi bollita per 10 min, scarico, riempire un secchio d'acqua e subito spruzzare gli alberi e gli arbusti interessate, con particolare attenzione al lato posteriore delle foglie. Per un effetto più duraturo, è possibile aggiungere 1 Art. l. sapone liquido

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile