1 Commenti

  1. Valentina Vasilievna

    Pomodori "a base di carne"
    Ero solito piantare pomodori solo in una serra. Vivo in una zona agricola rischiosa, quindi non c'è mai stato un raccolto ricco. Ora ho pomodori che crescono sia in strada che in serra. Sono grandi, succose e, come diceva mia nonna, "carnose". Il pomodoro più grande tirava 1 g per 320 kg e il resto cresceva con esso su un cespuglio - 600-800 g ciascuno. Le vecchie varietà, testate nel corso degli anni, sono cubane e Budenovka. Mi piaceva anche De Barao nero, giallo e rosso. E anche - giallo, arancio e rosso ciliegia. Coltivo piantine a casa senza problemi. Semino semi asciutti sul terreno portato dal sito (aggiungo prima la cenere). Piantato in una serra per le vacanze di maggio, e sulla strada dopo il 20 maggio.
    Nella serra, sotto ogni cespuglio, durante la semina, scavo in una bottiglia di plastica da due litri con un fondo tagliato e senza coperchio (collo in su, tagliata a testa in giù). Non bevo più spesso di una volta alla settimana, rigorosamente in una bottiglia. Periodicamente spruzzo i cespugli con il siero.
    Non c'è più umidità nella serra. I pomodori sono verdi fino alla fine di settembre, l'ultimo raccolto viene raccolto 26 agosto e nella serra un mese dopo. Non mi piacciono i pomodori, le case al tramonto. Raccogliamo solo maturi, direttamente dalla boscaglia.

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile