2 Recensioni

  1. Venus HASANOVA, Kazan

    La mia ragazza è ancora quel sognatore!

    Questo crescerà a casa nelle barbabietole gialle del paese, quindi mi trattano carote lilla dal giardino. E poi mi ha mostrato una foto del suo cavolo viola di Pechino, sono rimasto stupito dalla bellezza di questa pianta.

    Le foglie di questa meraviglia sono di lillà saturo e i piccioli centrali e il lato esterno delle foglie sono bianchi. La stessa testa di cavolo cresce verticalmente e le foglie esterne si trovano quasi orizzontalmente e assomigliano a petali di fiori.
    Naturalmente, ho iniziato a interrogarla, come ha fatto un amico a diventare una pianta così interessante? Ha detto che per ottenere un raccolto di inizio marzo, seminare i semi e in maggio piantare piantine nel giardino. Poi a luglio è già possibile ottenere un raccolto di teste così croccanti.
    Il cavolo rosso di Pechino è tenuto bene 4-5 mesi. Ma per la conservazione invernale un amico semina i semi all'inizio di giugno immediatamente in giardino. Quando i germogli crescono un po ', li cancella per mantenere la distanza tra le piante a cm 40. In ottobre, ottiene le teste, la più grande delle quali pesa 1,5 kg. Il cavolo viola è resistente al gelo, quindi non ha paura del freddo autunnale.

    risposta
  2. Nadezhda BOGORODTSEVA, città di Tver

    La mia prima esperienza di coltivazione del cavolo di Pechino non ebbe successo: i semi seminati a maggio germogliarono bene, ma le piante successivamente andarono fuori dalla freccia e persino le pulci crocifere li mangiarono abbastanza bene.
    So per esperienza personale che le pulci sono particolarmente attive nella tarda primavera, all'inizio dell'estate. Pertanto, la seconda volta ho deciso di piantare cavolo in piena estate e con un metodo di semenzale.
    Quindi, mi è sembrato, sarà più affidabile. Immergi i semi in una garza bagnata per un giorno, quindi seminali in tazze con un substrato leggero - 2 pezzi. in ciascun. Situato in una serra all'ingresso, dove non fa molto caldo. I germogli presto apparvero. Ho rimosso le piante in eccesso, lasciando una piantina in un bicchiere.

    Quando ho rimosso l'aglio, le piantine erano già forti e l'ho lasciato sul vecchio letto d'aglio. Ho messo gli archi e coperto il cavolo con materiale non tessuto, in modo che sarebbe meglio mettere radici e non surriscaldarsi. L'ho tolto quando le piantine sono diventate più forti. Entro l'autunno si formarono le teste, così presi il raccolto, anche al secondo tentativo.

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile