2 Recensioni

  1. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Il nostro strato fertile è spesso solo 5-8 cm, ulteriormente - terriccio e sotto - argilla di tutti i colori: giallo, rosso, rossastro. Ha piantato meli in buche 1 × 1 m, riempite con fertile terreno importato mescolato a compost, sabbia e torba.

    Le piantine hanno messo radici, sono cresciute, hanno cominciato a dare frutti e poi hanno cominciato a morire una ad una. E il motivo è l'alto "primer" e il terreno argilloso. In primavera, come una pala sulla baionetta, e lì appare l'acqua. Una volta all'inizio della stagione, quando non c'era acqua di fusione e tutto era asciutto intorno, ho trapiantato un cespuglio di rose. Ho iniziato a scavare e ho visto che le radici erano come in un bicchiere d'acqua: l'argilla non le permetteva di scorrere via. Penso che anche le radici dei miei alberi fossero costantemente nell'acqua fino all'estate. Quindi si sono bagnati ... Certo, i miei tre stagni scavati e quattro vicini hanno abbassato il livello generale del "primer", ma da allora ho iniziato a piantare alberi e cespugli sulle colline. E riduci i pozzi di atterraggio.
    Nel caso dei tumuli, devi anche capire che nel gelo senza neve, le radici in essi possono congelare un po '.

    Pertanto, ora creo alte creste e pianto tutto su di esse. L'anno scorso abbiamo provato le nostre pere per la prima volta. Ma non riuscivo a capire se fosse il momento di rimuovere i frutti o no. Nessuna esperienza ancora! Ma gli uccelli hanno suggerito: le pere hanno cominciato a beccare. Poi si è tolta tutto. Ma il melo estivo era ancora in ritardo per tagliare, perché i frutti erano ben saldi sul ramo. L'ho raccolto quando ho visto che cominciavano a rompersi. Strappati e sono già come l'acciaio del cotone. Li ho mangiati, ovviamente. Ma la domanda rimaneva. In che modo, quindi, è corretto e semplice determinare il momento della raccolta di mele e pere?

    risposta
  2. Svetlana

    È successo così che parte del giardino mi sono trovato con un alto deposito di acque sotterranee. Ma ho trovato un modo per mettere questo meno nel servizio. In primavera, ho scavato una trincea larga e profonda su una baionetta a paletta in un luogo ben illuminato e vi ho scavato dei semenzali di cavolo. Ho giudicato così: una volta che l'acqua è vicina, allora le piante stesse la troveranno, oltre che in grandi quantità, perché bere il cavolo è qualcosa da amare.

    Posso solo proteggerla dal freddo coprendo le piantine con un film spesso. Su questo le mie faccende finirono. Quando è diventato caldo, ha rimosso il film. E le piantine erano forti, tozze, con tronchi spessi e foglie grasse. Trapiantato dalla trincea solo quelle piante che crescevano troppo vicine l'una all'altra. Gli altri rimasero lì e maturarono molto presto.

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile