1 Commenti

  1. Galina NIKOLAEVA, regione di Mosca

    Quest'estate, le mie peonie mi hanno finalmente compiaciuto con grandi fiori. E prima ancora, per due stagioni consecutive, non c'era un solo germoglio, nonostante si nutrisse di fertilizzanti universali. Ero già disperato quando al mercato dei fiori il venditore mi consigliò di curare il mio fastidioso ... orecchio. Una volta alla settimana nutriva anche peonie per tutta l'estate. Il risultato in questa stagione è una fioritura rigogliosa.

    Ora non butto via i rifiuti di pesce (squame, ossa, pelle, pinne), ma li raccolgo e poi li faccio bollire. Dopo il raffreddamento, innaffio le piante con questo orecchio (1-2 volte al mese), fornendo loro potassio e fosforo. Se il brodo risulta altamente concentrato, lo diluisco con acqua (ad occhio).

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.