7 Recensioni

  1. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Se nevica, continua a cospargerlo su aiuole, crinali, colline alpine e zone con colture invernali.

    risposta
  2. Anna MARTYNENKO, biologa

    La fine di febbraio è un buon momento per ripiantare i fiori da interno. Sostituisci piante giovani e a crescita rapida ogni anno, piante grandi e vecchie - una volta ogni 3-4 anni. Non toccare quelli in fiore! Durante il trasbordo, cerca di non disturbare la zolla; inumidisci prima generosamente il terreno.
    Accorcia i germogli molto allungati di pelargonium e ficus di 1/3-1/2, stimolando così la formazione e lo sviluppo di forti germogli ramificati.

    risposta
  3. Anna MARTYNENKO, biologa

    La fine di febbraio è un buon momento per ripiantare i fiori da interno. Sostituisci piante giovani e a crescita rapida ogni anno, piante grandi e vecchie - una volta ogni 3-4 anni. Non toccare quelli in fiore! Durante il trasbordo, cerca di non disturbare la zolla; inumidisci prima generosamente il terreno.

    Accorcia i germogli molto allungati di pelargonium e ficus di 1/3-1/2, stimolando così la formazione e lo sviluppo di forti germogli ramificati.

    risposta
  4. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Ispeziona i tuberi di begonie, dalie e cormi di gladioli. Allontana tutte le persone malate. Per i bulbi con una piccola area interessata, ritaglia queste aree e cospargile con carbone tritato. Quindi conservare a una temperatura compresa tra +3 e +6 gradi. Se noti tripidi (macchie marroni simili a croste) sui bulbi o sui tuberi, immergili nella soluzione Actellik o Fitoverm (2 g per 1 litro di acqua), quindi asciugali.

    Controlla i nascondigli delle rose. Quando si scioglie, fai dei buchi per far entrare l'aria fresca, altrimenti le piante potrebbero seccarsi.
    Non dimenticare di concimare le tue piante da interno. Nutri le colture giovani e a crescita rapida ogni dieci giorni e le colture a crescita lenta e tubolari - 1-2 volte al mese. Concimazione alternativa radicale (irrigazione del terreno) e fogliare (spruzzatura sulle foglie).

    Se gelsomino, ficus, ortensie e pelargoni hanno rami molto allungati, tagliateli di circa un terzo (o anche la metà). In questo modo stimolerai la formazione e lo sviluppo di forti germogli ramificati. I germogli tagliati possono essere utilizzati per talee.

    risposta
  5. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Se tutta la neve si è sciolta e i letti con le colture invernali non sono stati ricoperti di compost o humus, isolarli con qualsiasi materiale disponibile (paglia, rami di abete rosso, segatura).
    Svetlana KRIVENKOVA, agronomo

    risposta
  6. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Porta in casa il terreno per le piantine. Il terreno disinfettato dal gelo deve scongelarsi affinché i microrganismi benefici inizino a risvegliarsi in esso. Per accelerare il processo, innaffiare generosamente il terreno con una soluzione di Baikal EM-1 diluita secondo le istruzioni.

    CONSIGLIO: Quando si preparano le miscele di terreno, è utile aggiungere al terreno compost, humus, segatura fermentata, vermiculite, perlite e cenere di legno. Non utilizzare letame fresco o segatura non decomposta.

    risposta
  7. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    Continua a innestare i portinnesti raccolti in autunno. Posizionare le piante innestate in cassette con segatura umida, sabbia, muschio o cospargere di torba. Fino alla semina, conservare gli innesti nel seminterrato, mantenendo umidità e temperatura ottimali.

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile