1

1 Commenti

  1. Ivan BOBROV, Engels, regione di Saratov.

    Mi piace molto la prugna. Prendersene cura non richiede molta attenzione e il raccolto risulta sempre eccellente!
    Quando i frutti iniziano a fare presa, mi assicuro di nutrire l'albero con la calce. È necessario per la formazione dei semi e successivamente per la maturazione dei frutti dolci e succosi. A proposito, la calce combatte anche i parassiti. All'inizio di agosto, quando gli insetti sono particolarmente attivi, realizzo cinture da caccia con uno speciale nastro adesivo o nastro biadesivo. Lo avvolgo attorno al tronco: i bruchi e le seghe si attaccano alla trappola, rimuovo semplicemente il nastro e ne attacco uno nuovo.

    Inoltre, nelle giornate nuvolose, stendo i rifiuti sotto gli alberi e vi scuoto sopra i frutti danneggiati dalla carpocapsa. A volte spargo la cenere attorno all'albero: gli afidi non lo tollerano. E nel tardo autunno allento con cura il terreno vicino alle radici con un forcone: è qui che la maggior parte dei parassiti trascorre l'inverno, e dopo un tale “scossone” muoiono. Devi solo lavorare con attenzione con il forcone per non toccare l'apparato radicale, altrimenti la pianta morirà.
    In primavera modellerò leggermente la chioma con delle forbici da potatura, facendo attenzione che non si ispessisca. Tolgo le cime, taglio i rami secchi e accorcio i rami troppo lunghi (più di 60 cm).
    Che cura semplice e quanta gioia c'è dal raccolto!

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile