1 Commenti

  1. Summerman, giardiniere e giardiniere (anonimo)

    La scorsa stagione, un amico ha condiviso con me piantine di cavolo rosso: non ne avevo mai coltivata una prima. Il cavolo cresceva bene e entro la fine dell'estate formava dense teste di cavolo. Ero felice. Ma, come si è scoperto, la mia gioia era prematura.

    Il cavolo si è rivelato completamente insapore. Le foglie sono troppo dense, dure, senza un sapore distinto, con una spiccata amarezza. È stato difficile anche per me masticarli, figuriamoci per mia madre, che ha la dentiera. Per preparare l'insalata bisognava schiacciare a lungo e con forza il cavolo. E non mi piace il “cavolo rosso” nei piatti caldi, perché diventa grigio-lilla e poco appetitoso.

    Cosa c'è che non va nel mio cavolo? Ho interrotto alcune pratiche agricole da qualche parte ed è diventato così difficile o ho semplicemente ottenuto questa varietà? Oppure tutto il cavolo rosso è “di legno” e non succoso?

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile