1

1 Commenti

  1. Victoria STRELTSOVA, Brjansk

    Nella seconda metà di aprile, non appena il terreno si asciuga bene e smette di attaccarsi alla pala, comincio a preparare i letti per ravanelli, prezzemolo, pastinaca, aneto, lattuga e spinaci.
    In precedenza applicavo fertilizzanti per scavare, ma col tempo mi sono reso conto che i primi raccolti crescono nei 5-7 cm superiori del terreno e talvolta non ricevono la nutrizione necessaria, che finisce nella profondità della baionetta della pala.

    Ecco perché lo faccio in questo modo adesso. Per prima cosa scavo il terreno, eliminando le radici delle erbacce, e poi formo i letti. Sopra di essi, al ritmo di 1 mq, distribuisco uniformemente un secchio di compost, un barattolo di cenere da un litro, una manciata di gesso e una scatola di fiammiferi di qualsiasi fertilizzante minerale complesso. Dopodiché conficco il tutto nel terreno con un rastrello. Cerco di seminare i semi degli ortaggi primaticci il più sparso possibile, in modo che ci siano almeno 20 cm tra le file e almeno 15 cm tra le piante, in particolare la lattuga scelgo varietà di ortaggi a maturazione precoce per questa semina. E già a maggio vengo in giardino per il primo raccolto di verdure e ravanelli.

    risposta

Mini-forum di giardinieri

La tua email non sarà visibile